Cerca una news

15 maggio 2018

Intercompany Challenge: quarta edizione al via

Torna l'Intercompany Challenge: presente dal 2015, la squadra di Bocconi Alumni Association si prepara alla quarta edizione del torneo interaziendale di Milano.

13 luglio 2015
Gli Alumni Bocconi, al loro debutto in una competizione ufficiale, si aggiudicano il terzo posto in un’accesa "finalina" contro Pirelli.
Per la cronaca, a sollevare il primo trofeo sarà poi ATM.

21 giugno 2016
Per i biancoazzurri il sogno della rivincita sfuma ai quarti di finale con la sconfitta per 2 a 3 contro Carrefour.
Sarà proprio Carrefour a sollevare poi la coppa, superando ai rigori ATM.

10 luglio 2017
Alla terza partecipazione al torneo gli Alumni vincono e convincono, fino ad arrivare - per la prima volta - in finale. Naufragano sotto il diluvio le speranze degli Alumni di conquistare il trofeo, che finisce nella bacheca di Decathlon.

Quarta edizione
L’Intercompany Milan Challenge, il torneo di calcio a 11 dedicato alle aziende di Milano torna anche quest’anno a infiammare i quartieri cittadini da metà maggio a metà luglio.

Divise in due gironi, sono otto le squadre che si contenderanno il titolo: Bosch, Carrefour, Decathlon, Esselunga, Pirelli, Randstad, Siemens e, ovviamente, gli Alumni.

Novità, conferme e ritorni
La formazione Bocconi si presenta rinnovata. Sono infatti molte le new entry che, entrando in rosa, andranno ad affiancare i "Senatori" delle tre edizioni passate.

In campo e fuori
I nostri calciatori hanno bisogno del sostegno di tutta la community. Consulta il calendario delle partite e vieni a tifare di persona. Tutte le informazioni su www.intercompanychallenge.it.

Pirelli vs Bocconi Alumni 1 a 5

Formazione: Quaranta; Scrofani, Pellegrini, Carbone; Mazzi, Nebuloni, Cassar Scalia, Raina, Di Nardo; Cisa, Cavanna.
A disposizione: Bergamin, Vitelli, Soda, Rossi, Fusco, Fornari. All. Santaniello.

Esordio convincente degli Alumni che battono Pirelli per 5 a 1 con le marcature di Cisa (doppietta), Nebuloni, Carbone e Raina.

Formazione di partenza per 10/11 composta dai reduci del 2° posto del 2017 in un inedito 3-5-2 schierato dal Team Manager e Temporary Coach Santaniello. Apre le marcature Nebuloni con un tiro dalla distanza e Cisa Raddoppia al 15' con gli Alumni che chiudono l'intervallo sul 2 a 0 e Quaranta tra i pali non pervenuto.

Il secondo tempo inizia invece in sofferenza e infatti Pirelli accorcia le distanze a seguito di una disattenzione difensiva. Il giusto shock per rimettersi in ordine e tornare in possesso del gioco con Cavanna e Di Nardo che inventano le giocate giuste per Cisa, che sigla la sua doppietta personale, assaporare un maiuscolo Scrofani al centro della difesa e vedere Carbone mettere al sicuro il risultato con un colpo di testa su corner. A centrocampo Fusco e Fornari non fanno rimpiangere Capitan Cassar Scalia e Raina sul finale corona al meglio il suo esordio con un tiro a giro su cui l'estremo difensore degli all blacks - oggi in tenuta gialla - non può niente.

Buona la prima, l'obiettivo è giocarne e vincerne altre cinque.

Bocconi Alumni vs Bosch 4 a 2

Formazione: Quaranta; Scrofani, Bergamin, Carbone; Mazzi, Di Nardo, Fusco, Fornari, Raina; Cavanna, Venditti.
A disposizione: Zambotti, Vitelli, Di Martino, Rossi, Perrini, Caprara, Costantini. All. Santaniello, Vice All. Rao.

Prima partita tra le mura amiche e altri tre punti per gli Alumni. Il 3-5-2 azzurro, orfano di Capitan Cassar Scalia (con passaggio di fascia al "senatore" Scrofani), non si fa abbattere dalla pioggia incessante e parte forte con la coppia Venditti Jr. e Cavanna davanti, supportati da Raina e un denso centrocampo.

Nonostante il maggior possesso palla e la sensazione di aver in pugno il match fin dall'inizio, gli Alumni si ritrovano in svantaggio a causa di una brutta indecisione difensiva e riescono a pareggiare solo sul finale di primo tempo con un rocambolesco tap-in di Venditti, a seguito di una rete annullata per fuorigioco e almeno un paio di nitide occasioni fallite.

Nella ripresa gli Alumni creano tanto movimento con il solito Fornari e gli esordi stagionali di Zambotti e Costantini ma non riescono a essere incisivi. Dopo il danno, la beffa: gol annullato agli azzurri a causa di un ingenuo tocco in fuorigioco sulla linea di porta ed eurogol di Bosch con tiro dai 35 metri e vantaggio della squadra ospite a 10' dalla fine.

Sembra finita, invece è solo l'inizio. La regia di Fusco valorizza l'ingresso di Rossi e gli spostamenti di Di Nardo e Mazzi ridanno brio agli azzurri che prima pareggiano con Cavanna, a segno dopo tre tentativi falliti, poi passano in vantaggio con Raina e infine chiudono i giochi con lo stesso Rossi.

Appuntamento tra sette giorni per confermare il primo posto nel girone.